Tesi Mannelli

|  Overview  |  Corsi universitari  | Biblioteche |  Tesi di laurea  | Tesi di dottorato  |

_

Gli elementi endogeni materiali ed immateriali, che legano profondamente la storia del territorio a quella delle popolazioni che lo abitano, rappresentano una sorta di eredità culturale del luogo e possono essere chiamati “identità”. Queste consentono di leggere i processi di formazione del territorio nella lunga durata e di interpretare la memoria del territorio, la sua sapienza ambientale, le sue leggi di crescita ed il suo sistema di relazioni e di governo. Le identità rappresentano, quindi, un patrimonio illimitato e, se valorizzate ed incentivate, possono trasformarsi in vere e proprie risorse. Solo una nuova pianificazione che comprenda ed interpreti la ricchezza della diversità e della complessità territoriale può consentire alle comunità locali di costruire uno sviluppo fondato sulla competitività del proprio patrimonio territoriale e sulla qualità delle risorse. Strumenti di questa nuova pianificazione sono l’ascolto, l’interazione, la comunicazione, l’esperienza quotidiana, le emozioni, le sensazioni, la conoscenza intuitiva. Nel processo di costruzione del territorio diverse sono le strutture che devono essere coinvolte sinergicamente in un gioco costruttivo e cooperativo. A questo proposito, è necessario mettere in funzione non più strumenti normativi come quelli tradizionali, bensì dispositivi aperti in grado di coinvolgere in modo attivo tutti coloro che partecipano alla costruzione della territorialità.

_

_

Barra

Laurentia Mannelli, Dottore di Ricerca, svolge attività di ricerca presso il Dipartimento di Pianificazione e Scienza del Territorio dell’Università degli Studi di Napoli Federico Architetto, ha indirizzato gli studi post-universitari verso il campo della Progettazione Architettonica prima, e poi Urbana, approdando alla definizione di un sistema residenziale basato sulla flessibilità e variabilità dello spazio abitativo -in funzione di valori dipendenti dall’individualità dell’uomo- ed all’idea di una città aperta ad accogliere le rapide trasformazioni per garantire il benessere del singolo e per migliorare la qualità della vita. Successivamente, ha incentrato la propria attenzione sul tema della conoscenza del territorio nelle sue intrinseche componenti, sulla pianificazione volta a programmare le azioni in funzione delle specifiche identità territoriali e sulla nuova concezione di Piano (“work in progressi, che risulta aperto e capace di modificare scelte ed interventi in virtù degli apporti dei molteplici attori partecipanti al processo della sua costruzione.

Related Post

Tesi Cerrone |  Overview  |  Corsi universitari  | Biblioteche |  Tesi di laurea  | Tesi di dottorato  | _ La pianificazione strategica ha introdo...
Tesi Ceudech |  Overview  |  Corsi universitari  | Biblioteche |  Tesi di laurea  | Tesi di dottorato  | _ Negli ultimi vent'anni le "catastrofi n...
Tesi Papa |  Overview  |  Corsi universitari  | Biblioteche |  Tesi di laurea  | Tesi di dottorato  | _ La crisi da congestione delle grandi me...
Tesi Stanganelli |  Overview  |  Corsi universitari  | Biblioteche |  Tesi di laurea  | Tesi di dottorato  | _ Nell'ultimo cinquantennio, in Itali...
Tesi Cerrone Ceudech Orefice Trifiletti |  Overview  |  Corsi universitari  | Biblioteche |  Tesi di laurea  | Tesi di dottorato  | _ È ormai opinione condivisa che sol...
Tesi La Rocca |  Overview  |  Corsi universitari  | Biblioteche |  Tesi di laurea  | Tesi di dottorato  | _ Base di questo studio è la conside...